vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Unité des Communes Valdotaines Walser appartiene a: Regione Autonoma Valle d’Aosta / Région Autonome Vallée d’Aoste

La Comunità Montana Walser

I comuni

L'Unité des Communes valdôtaines Walser è stata istituita con Decreto del Presidente della Giunta regionale della Valle d'Aosta n. 481, del 3 dicembre 2014, ai sensi dell'articolo 10, comma 2, della legge regionale 6/2014 in quanto la Comunità montana Walser - alta Valle del Lys è stata soppressa con la legge regionale 5 agosto 2014, n. 6, recante "Nuova disciplina dell'esercizio associato di funzioni e servizi comunali e soppressione delle Comunità montane".

All'Unité des Communes valdôtaines Walser aderiscono i Comuni contermini di Issime, Gaby, Gressoney-Saint-Jean e Gressoney-La-Trinité.

L'Unité des Communes valdôtaines Walser è un Ente pubblico ad appartenenza obbligatoria, costituito con provvedimento del Presidente della Giunta regionale tra comuni montani e pedemontani, anche appartenenti a province diverse. Lo scopo è la valorizzazione delle zone montane, per l'esercizio di funzioni proprie conferite, nonché l'esercizio associato di funzioni comunali

I Comuni di Issime, Gaby, Gressoney-Saint-Jean e Gressoney-La-Trinité che condividono obiettivi di sviluppo comune delle rispettive collettività locali, nell’intento di realizzare una piena integrazione nell’erogazione dei servizi, attraverso il perseguimento di standard qualitativi ottimali, nonché di rappresentare un referente unico per il territorio di riferimento, ai fini di una mirata politica di programmazione.

L'Unité des Communes valdôtaines Walser, così come la precedente Comunità montana Walser - alta Valle del Lys, ha come scopo, la conservazione e la valorizzazione delle tradizioni Walser, con particolare riguardo alla lingua e alla cultura, al patrimonio artistico e architettonico, alle usanze e ai costumi, all’ambiente naturale e umano; promuove altresì il consolidamento e lo sviluppo delle attività economiche e produttive importanti per la permanenza della sua popolazione nei luoghi d’origine, ai fini del mantenimento delle identità linguistica e culturale della Comunità Walser.

Issime

È il primo paese Walser che si incontra percorrendo la Valle del Lys, situato ad una quota di 973 sul livello del mare.

È un ridente paese situato al centro della Valle del Lys, a metà strada tra Pont-Saint-Martin e Gressoney, in una conca dove la Valle si allarga e copre una superficie di 67,51 kmq. L’abitato è costituito da agglomerati sparsi, tra cui il capolugo; essi poggiano su un cono alluvionale formato in epoca antichissima, dalla frana di una parete del Vallone di San Grato.

Il territorio di Issime, nel passato era diviso in tre zone: la Plaine o Issime Saint Jacques (l’attuale nucleo abitato e il Vallone di Tourrison), la Montagne ( i valloni di San Grato e di Bourinnes), e il Tiers dessus o Issime Saint Michel (l’attuale Comune di Gaby).

Di particolare interesse la Chiesa parocchiale di San Giacomo, un monumento di notevole interesse storico e artistico e il museo che ospita, nelle due vetrine che lo compongono, un’importante collezione di arte sacra.
A Issime sono altresì presenti numerose cappelle realizzate o ricostruite per volontà degli stessi abitanti che hanno nei secoli lasciato somme di denaro e terreni per permettere l’erezione e la manutenzione di questi edifici.
Issime offre una vasta scelta di passeggiate ed escursioni in montagna nei tre Valloni laterali il Vallone di San Grato, il Vallone di Tourisson e il Vallone di Bourinnes dove in un territorio incontaminato, ricco di prati, ruscelli, laghi e cascate si possono ammirare interessanti esempi di architettura Walser, abitazioni e stadel.

Durante la stagione invernale è facilmente raggiungibile, grazie a un efficace servizio di trasporto pubblico, il vasto comprensorio sciistico del Monterosa Sky.

Gaby

È un caratteristico paese alpino, situato a 1040 m. sul livello del mare. Unico Comune del comprensorio che parla un idioma di origine franco provenzale.

E' un caratteristico paese alpino, situato a 1040 m. sul livello del mare, a 17 chilometri dall’imbocco della valle del Lys la prima, delle valli laterali valdostane, che s’incontra giungendo dal Piemonte.

Gaby è immerso in una natura intatta e in un ambiente arricchito di tradizioni dal sapore antico. Ampi boschi e vitali torrentelli gli fanno da corona. Il luogo ha conservato le tracce di una civiltà agreste pastorale testimoniate da una architettura in pietra e legno del tutto particolare. Gode di un clima fresco e di un’atmosfera riposante che hanno assecondato lo sviluppo di un interessante turismo estivo. La comoda vicinanza al comprensorio sciistico del Monterosa Ski ha favorito l’afflusso turistico anche durante il periodo invernale.

Gaby, in tempi passati, noto anche come Issime Saint Michel, era parte integrante del contermine comune di Issime. A partire dal 1952 si è eretto in Comune a sé. I Santi patroni sono San Michele e San Giocondo.
Dal 1994 è parte dell’VIII° Comunità Montana Walser, congiuntamente ai Comuni di Issime, Gressoney Saint Jean e Gressoney la Trinité.

Gaby ha un idioma franco provenzale (patois) che reca anche vocaboli di origine germanica e celtica che denotano l’influsso di diversi ceppi etnici.

Gressoney-Saint-Jean

É una località molto ricettiva dal punto di vista turistico, è ricca di alberghi, negozi e impianti sportivi. Già nel secolo scorso era nota per la sua naturale bellezza tanto che, nel 1894, la Regina Margherita vi fece costruire il Castello Savoia.

É una località molto ricettiva dal punto di vista turistico, è ricca di alberghi, negozi e impianti sportivi. Già nel secolo scorso era nota per la sua naturale bellezza tanto che, nel 1894, la Regina Margherita vi fece costruire il Castello Savoia, oggi sede di manifestazioni artistiche e culturali. In tutta la vallata si possono ammirare i caratteristici "stadel", costruzioni tipiche dell’alta valle di Gressoney, dove forte è la presenza della comunità Walser, di origine svizzero-tedesca. Durante la stagione estiva molte sono le possibilità di passeggiate ed escursioni. In inverno si può sciare sulle mitiche piste del Weissmatten fra cembri secolari, oltre che sulle comode sciovie. Notevoli possibilità anche per praticare lo sci di fondo con un anello di 25 km, uno dei più lunghi della Valle d’Aosta.

Gressoney-La-Trinité

Dominata dagli spettacolari ghiacciai del Monte Rosa, è meta turistica sia in estate che in inverno. Offre diverse possibilità di svago e sport, dall’escursionismo all’alpinismo, dall’eliski al parapendio.

Dominata dagli spettacolari ghiacciai del Monte Rosa, è meta turistica sia in estate che in inverno. Offre diverse possibilità di svago e sport, dall’escursionismo all’ alpinismo, dall’eliski al parapendio. Gressoney-La-Trinité è situata nel cuore del comprensorio intervallivo del Monterosa Ski, il più grande della Valle d’Aosta, con quasi 200 km di piste di ogni grado di difficoltà, munite di moderni impianti che si snodano sui due lati della valle, consentendo di collegarsi, sci ai piedi, con la vicina Val d’Ayas (Champoluc) e con la Valsesia (Alagna).